Sony 50mm 1.8 OSS vs Sigma 60mm 2.8 DN – In collaborazione con RCE Foto

RCE Foto

Oggi si parla di obiettivi grazie a RCE Foto ed è un onore e un piacere per noi poter portare sul blog questo tipo di collaborazione.

RCE Foto è il più grande mercato di usato fotografico garantito d’Italia!

Ringraziamo quindi RCE per averci dato la possibilità di provare un ottimo obiettivo targato Sony: il 50mm 1.8 stabilizzato.
Si tratta di un obiettivo per Sony APS-C attacco E-Mount e lo scopo della recensione sarà il confronto con quella che riteniamo una valida alternativa al 50mm Sony, ovvero il Sigma 60mm 2.8 DN.

Tra i due c’è una piccola differenza di focale ma sono comunque obiettivi che si collocano nello stesso segmento di mercato sia per quanto riguarda il prezzo – peraltro abbastanza economico, specie per il Sigma – che per quanto riguarda la destinazione d’uso. Vengono scelti infatti principalmente per ritratto, pur prestandosi ovviamente a diversi generi fotografici.
Procediamo, allora, con la nostra comparazione.

Ecco i 10 punti su cui si articolerà la sfida tra i due obiettivi…

1) PRIMO PUNTO: ESTETICA E QUALITÀ COSTRUTTIVA
SONY 50mm 1.8 OSS vs SIGMA 60MM 2.8 DN: 1 – 0

Qui naturalmente è tutta questione di gusti personali. Possiamo solo raccontarvi la nostra sensazione.
Ecco, dobbiamo ammettere il feeling con il Sony 50mm è scattato all’istante. Esteticamente è molto più curato e la presenza della ghiera di messa a fuoco dentata lo rende piacevole non solo alla vista ma anche al tatto. Il Sigma 60 ha un aspetto abbastanza futuristico e si allontana un po’ dalle forme a cui negli anni ci siamo abituati, soprattutto se veniamo dal mondo reflex.
Intendiamoci, potrà anche piacere la sua ghiera totalmente liscia – che nel compenso è molto fluida – ma, di fatto, non la troviamo gradevole. Contrariamente, molti la trovano semplicemente elegante.

Quanto invece alla costruzione, la qualità di entrambi è buona, grazie alla combinazione di parti in metallo e plastica.

Piccola nota, non vi spaventate se sentite il Sigma emettere uno strano rumore quando la fotocamera è spenta. Tutto normale, niente di rotto… Il rumore cesserà all’accensione della fotocamera.

L’obiettivo Sony è leggermente più alto, più largo e con una lieve differenza di peso ma, quando viene montato sulla fotocamera, queste differenze diventano irrilevanti.

Per il Sony, inoltre, abbiamo un paraluce in plastica notevolmente più lungo e il diametro filtri è di 49 mm contro i 46 mm del Sigma.

Entrambi non sono tropicalizzati.


2) SECONDO PUNTO: NITIDEZZA
SONY 50mm 1.8 OSS vs SIGMA 60MM 2.8 DN: 0 – 1

Su questo aspetto, il Sigma 60 2.8 batte Sony risultando più nitido al centro già a diaframmi molto aperti. I risultati diventano molto più simili da f/5.6 in poi.

I picchi di nitidezza li raggiungiamo a f/5.6 sia per il Sigma che per il Sony.

Le prestazioni complessive diminuiscono da f/11 in poi per il Sigma e da f/16 in poi per il Sony.

Per quanto riguarda la massima apertura, sono entrambi abbastanza morbidi.

Nitidezza ai bordi invece ne abbiamo? Anche in questo caso Sigma vince in termini di nitidezza a tutti i valori.

Ora… C’è da dire che non di sola nitidezza vivono gli obiettivi e che, in ritrattistica, tutta questa nitidezza magari è anche controproducente e quindi va smussata in maniera selettiva in post produzione. Per gli altri generi fotografici, come lo still life e i paesaggi, può essere importante invece avere un obiettivo che sia molto incisivo.

3) TERZO PUNTO: BOKEH
SONY 50mm 1.8 OSS vs SIGMA 60MM 2.8 DN: 1 – 0

Questa volta vince Sony. Ovviamente l’apertura 1.8 agevola il tutto per quanto riguarda il bokeh e la profondità di campo. Inoltre, questo obiettivo integra un’apertura circolare a 7 lamelle per un effetto sfocato o “bokeh” più naturale e arrotondato.

Il bokeh del Sigma è meno arrotondato. Le luci sfocate assumono una forma ovale. A f/5.6 poi è possibile individuare le prime tracce della forma del diaframma ma, in realtà, è abbastanza normale.

Con lo sfondo giusto, entrambi producono un lieve effetto swirly che si adatta molto bene ai ritratti.

4) QUARTO PUNTO: FLARE
SONY 50mm 1.8 OSS vs SIGMA 60MM 2.8 DN: 0 – 1

Ovviamente nessuno dei due obiettivi è immune ai flare ma vengono gestiti abbastanza bene, anche se il Sigma è superiore se questo aspetto. Si tratta pur sempre di obiettivi a focale fissa, pertanto internamente più semplici: contengono meno gruppi di lenti e tale caratteristica riduce la probabilità di riflessi interni.


5) QUINTO PUNTO: ABERRAZIONE CROMATICA
SONY 50mm 1.8 OSS vs SIGMA 60MM 2.8 DN: 0 – 1

Le aberrazioni cromatiche sono più problematiche per il Sony 50mm. Registriamo un picco a f/1.8 e f/2. La situazione migliora a f/4 e f/5.6 ma sono presenti ugualmente.

Il Sigma, invece, usa lenti in vetro ottico SLD (Special Low Dispersion) che riduce ai minimi termini l’aberrazione cromatica assiale e trasversale. Infatti, durante le nostre prove questo tipo di difetto nella formazione delle immagini era trascurabile.


6) SESTO PUNTO: DISTORSIONE
SONY 50mm 1.8 OSS vs SIGMA 60MM 2.8 DN: 1 – 0

In questo caso vince Sony. Produce pochissima distorsione al punto che, quando andiamo a correggere la foto in Lightroom con il profilo della lente, non notiamo quasi la differenza con l’immagine non corretta.


7) SETTIMO PUNTO: VIGNETTATURA
SONY 50mm 1.8 OSS vs SIGMA 60MM 2.8 DN: 1 – 1

Lieve per entrambi gli obiettivi.

Ne notiamo di più alle massime aperture, quindi 1.8 per il Sony e 2.8 per il Sigma. Ma da f/4 comincia a sparire su entrambi gli obiettivi.


8) OTTAVO PUNTO: COLORI
SONY 50mm 1.8 OSS vs SIGMA 60MM 2.8 DN: 0 – 1

Più caldi, saturi e vivaci per il Sigma.

9) NONO PUNTO: STABILIZZAZIONE
SONY 50mm 1.8 OSS vs SIGMA 60MM 2.8 DN: 1 – 0

Vittoria netta per il Sony. D’altronde, la stabilizzazione è uno dei vantaggi che potrebbe far propendere per la scelta del Sony 50mm, soprattutto se si possiede un corpo macchina non stabilizzato, come la Sony a6300.


10) DECIMO PUNTO: AUTOFOCUS
SONY 50mm 1.8 OSS vs SIGMA 60MM 2.8 DN: 1 – 0

C’è poco da fare… Essendo un obiettivo della stessa casa, l’autofocus è molto veloce, specialmente se combinato con il sistema di autofocus a rilevazione di fase dei corpi macchina più recenti. Notiamo che rallenta solo in condizioni di luce scarsa o nelle scene con poco contrasto.

Cosa importante: supporta la messa a fuoco veloce, a rilevamento di fase, su tutti i punti AF e non solo su quello centrale.

Il Sigma in AF-C utilizza solo il centro dell’inquadratura, per cui l’obbiettivo non è molto adatto a seguire soggetti in movimento.

Questo è un altro motivo che potrebbe farci preferire il 50mm Sony.

In ogni caso, il meccanismo AF di entrambi gli obiettivi è molto silenzioso. Quest’ultima caratteristica li rende utili anche in ambito video.


EXTRA: DISTANZA DI MESSA A FUOCO
SONY 50mm 1.8 OSS vs SIGMA 60MM 2.8 DN: 1 – 0

Purtroppo, nessuno dei due obiettivi ha una distanza minima di messa a fuoco particolarmente impressionante (abbiamo 39 cm su Sony e 50 cm su Sigma), quindi sono di scarsa utilità per il lavoro macro. Ma, per pochi punti di differenza, possiamo dare la vittoria al Sony.


NITIDEZZA


GALLERY

P.S. Tutte le foto sono state scattate con una Sony a6300.


CONCLUSIONI

Vantaggi del Sony 50mm 1.8 OSS?
Stabilizzazione e completa compatibilità con il corpo macchina. Il che si traduce in Autofocus più veloce e possibilità di sfruttare la funzione rilevamento degli occhi (AF Eye) e le altre funzioni di Sony al massimo del loro potenziale.
Inoltre, è un obiettivo che si contraddistingue per il suo bokeh a 1.8, naturalmente più piacevole di quello del Sigma 60mm 2.8 DN.
Ecco, da preferire anche quando si ha bisogno di un obiettivo più luminoso.
Ragioni per cui, se possiedi un corpo Sony APS-C non stabilizzato, vuoi maggiore stabilità nei video e nella fotografia a mano libera, particolarmente in condizioni di scarsa illuminazione, scegli il Sony 50mm 1.8 OSS. Ma sceglilo anche quando il tuo caso è la frequente ripresa di soggetti in movimento.


Vantaggi del Sigma 60 2.8 DN?

Nitidezza a tutte le aperture. Ha una qualità ottica eccelsa! Anche se a f/5.6 i risultati dei due obiettivi si avvicinano.
Se hai bisogno di maggiore nitidezza per scattare anche paesaggi e altro, considera allora il Sigma, che è nitido dal centro ai bordi. E considera il Sigma anche quando il tuo caso è quello di una fotocamera stabilizzata come la Sony a6500, per cui puoi non tener conto della mancanza di stabilizzazione ottica.
Il Sigma 60mm, inoltre, ha dalla sua una focale più corretta per i ritratti, forse perché, a detta di alcuni, come angolo di campo si avvicina maggiormente ai “canonici” 85mm su FF.

Tieni conto che la differenza di prezzo tra i due è minima. È leggermente inferiore il prezzo del Sigma. Ma si tratta di una differenza talmente minima che non può essere di certo questo il parametro da tenere in considerazione nella scelta tra i due.


Bene, questa recensione si chiude qui. Ci auguriamo che possa essere utile a darti qualche spunto e mi raccomando, visita il sito rcefoto.com. Noi invece, se ti fa piacere, ci ritroviamo nel prossimo articolo e nel prossimo video. A presto!

TABELLA COMPARATIVA

Sony 50mm f/1.8 OSSSigma 60mm f/2.8 DN
Attacco: Sony E-mountAttacco: Sony E-mount
Formato: APS-CFormato: APS-C
Focale: 50mm (equivalente a un 75mm in formato Fullframe 24x36mm)Focale: 60mm (equivalente a un 90mm in formato Fullframe 24x36mm)
Angolo di campo: 32° Angolo di campo: 26.6°
Massima apertura: f/1.8Massima apertura: f/2.8
Range di apertura: da 1.8 a 22Range di apertura: da 2.8 a 22
AF interno: Sì (Motore AF obiettivo non a ultrasuoni) AF interno: Sì
(Motore AF lineare)
Lenti/Gruppi (schema ottico): 9 elementi in 8 gruppiLenti/Gruppi (schema ottico): 8 elementi in 6 gruppi
Lamelle diaframma: 7Lamelle diaframma: 7
Apertura circolare: sìApertura circolare: sì
Distanza minima di messa a fuoco: 39 cmDistanza minima di messa a fuoco: 50 cm
Rapporto di ingrandimento: 0.16xRapporto di ingrandimento: 0.139x (1:7.2)
Diametro filtri: 49mmDiametro filtri: 46mm
Tropicalizzazione: NoTropicalizzazione: No
Stabilizzazione: Sì (Optical SteadyShot)Stabilizzazione: No
Dimensioni: 62 x 62mmDimensioni: 60.8㎜ × 55.5㎜
Peso: 202gPeso: 190g


TEST E RISORSE PER APPROFONDIRE:
https://www.ephotozine.com/article/sony-nex-50mm-f-1-8-oss-lens-review-21754
https://www.opticallimits.com/sony-alpha-aps-c-lens-tests/841-sigma60f28nex?start=1


VIDEO RIASSUNTIVO:

rce foto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.