Tonality Masks: un passo avanti rispetto alle Luminosity Masks

© Gaspare Silverii, Jokulsarlon Explosion
© Gaspare Silverii, Jokulsarlon Explosion

Chi ci segue sa che abbiamo dedicato ampio spazio all’argomento “Maschere di luminosità” dimostrando che si tratta di un metodo di lavoro particolarmente potente e accurato, perché con le maschere abbiamo la possibilità di selezionare le aree dell’immagine in base ai loro valori di luminosità. Quindi, con esse riusciamo a intervenire in maniera selettiva sulle varie zone della foto, scongiurando il rischio di aloni e difetti vari che possono essere generati da selezioni non precise e non graduali.

Ricordiamo brevemente che le applicazioni delle maschere di luminosità sono molteplici. Ad esempio, possiamo decidere di scaldare le luci e raffreddare le ombre, agire sul contrasto e sulla luminosità ma sempre preservando le aree non interessate. Ipotizziamo una curva ad S per aumentare il contrasto: se la applichiamo a tutta l’immagine, finiamo per perdere informazioni in diversi punti. Invece, con le maschere di luminosità, possiamo applicare la curva solo ai mezzitoni. Oppure, mettiamo che vogliamo recuperare le luci o le ombre, basterà creare una curva convessa, tirandola verso il basso, usando la maschera sulle luci al fine di recuperare le alte luci e viceversa per le ombre.

Oggi, però, vogliamo parlarvi di un nuovo approccio professionale che fa un passo avanti rispetto alle Luminosity Masks. Parliamo delle TONALITY MASKS della PixProbe, un nome che ha tutte le carte in regola per diventare un punto di riferimento in Italia per coloro che intendono affrontare la post-produzione con una marcia in più.

Il pannello delle Tonality Masks è stato sviluppato da Gaspare Silverii. Laureato in Ingegneria Elettronica, ha deciso di lasciarsi conquistare dal fascino della fotografia, ottenendo importanti riconoscimenti come pubblicazioni sulle più importanti riviste del settore: National Geographic, Digital Photographer, Foto Cult, Fotografare, Tutto Digitale. Non solo Fotografo ma anche sviluppatore di Software per lo Sviluppo ed il Ritocco Fotografico e fondatore della PiXProbe Software Company.

Poco sopra abbiamo usato l’espressione “un passo avanti” e non a caso. Infatti, i motivi che ci spingono a pensarla così sono almeno due.
1) Il primo è che con le Tonality Masks oltre alla possibilità di selezionare separatamente luci, mezzitoni e ombre, come facevamo con le Maschere di Luminosità, possiamo scendere ancora più nel dettaglio ed essere ancora più selettivi, perché avremo a disposizione la selezione delle luci calde e delle luci fredde, dei mezzitoni caldi e dei mezzitoni freddi, delle ombre calde e delle ombre fredde. Pertanto, con le maschere di luminosità separavamo le componenti in base alla loro luminosità “a prescindere dalla tonalità”. Aggiungendo la tonalità possiamo separare le tonalità calde dalle tonalità fredde e trattarle diversamente.
2) Il secondo motivo è che lo strumento è finalmente Made in Italy! Questo vuol dire soprattutto una guida italiana! Quante volte vi siete lamentati perché le risorse testuali o video erano meno accessibili dato che non parlavano la vostra lingua? Ecco, ora non avrete più ostacoli.

Ma il TMPanel è molto di più. Infatti, contiene una serie di automazioni in continuo aggiornamento, come le ultime aggiunte: rimozione degli HOT-PIXEL, extractor per astrofotografia (utilizzabile anche per altri generi fotografici), esportazioni perfette per il web e tanto altro ancora. Quindi uno strumento completo, destinato a crescere ed arricchirsi sempre più.

Ora, questo articolo vuole essere solo un’introduzione ad una serie di approfondimenti che seguiranno. A breve pubblicheremo alcune foto sviluppate mediante l’ausilio delle Tonality Masks e magari anche qualche video. Stay Tuned!

Per adesso, vi invitiamo a seguire la discussione sul sito ufficiale: http://www.tonalitymasks.com/ e sul Canale Youtube in cui l’autore spiega tutte le funzionalità del pannello e ci guida nel suo utilizzo attraverso numerosi esempi pratici: https://www.youtube.com/channel/UCqxyGU2fHDgjzaUZZoFXuMQ

Ovviamente, vi consigliamo di acquistarlo presto e di metterlo alla prova: con soli 32 euro cambierete in poco tempo il vostro flusso di lavoro e otterrete risultati sorprendenti.

 

Aggiungiamo una nota finale a questa recensione: Gaspare Silverii è stato il primo al mondo a creare un pannello con le maschere tonali e a dare il via a questo tipo di estensioni per Photoshop. Già altri sviluppatori stanno seguendo questa strada e troverete in commercio pannelli che offrono tale possibilità ma tutto è partito dalla Pix Probe. In questo caso non diciamo “diffidate delle imitazioni” come si dice per qualsiasi prodotto in vendita, perché ognuno dà il proprio contributo, ma volevamo solo precisare l’origine di un valido strumento e di un’altrettanto valida idea che, se replicata, vuol dire che è ancora più forte.

Infine, ringraziamo Luca Mussi che ci ha fatto conoscere le Tonality Masks.
Angela M.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here